CAMMINANDO.ORG
VIVERE L’AMBIENTE
TELETIRRENO ON LINE
teletirrenoelba news
Ultimi argomenti
» IL POLPO PALLA
Mar Ago 28, 2012 4:01 pm Da Visir

» 1 marzo 2012: la gita a Montecristo
Mer Mar 07, 2012 1:52 am Da Visir

» Giglio: la tragedia della Concordia e le AMP
Mer Feb 01, 2012 2:55 am Da Visir

» Derattizzazione, sopralluoghi ed altro: ritorno a Montecristo
Ven Gen 27, 2012 12:25 pm Da Visir

» Tirrenia-Toremar:indagine europea sul contributo per le isole italiane
Ven Ott 21, 2011 1:32 pm Da Gimmi Ori

» Progetto unico di smantellamento dell'Elba,parte prima: Sanità
Lun Ott 17, 2011 4:32 pm Da Gimmi Ori

» i successi della Regione Toscana per l'Elba daranno il giusto compenso
Mar Set 13, 2011 11:16 am Da Gimmi Ori

» Perchè il Sindaco ha fatto riempire i depositi e non il gestore Asa?
Lun Ago 15, 2011 6:32 pm Da Gimmi Ori

» CONTINUITA' TERRITORIALE,COSA FA' LA NOSTRA REGIONE PER NOI?
Ven Ago 12, 2011 11:08 pm Da Gimmi Ori

» LebarrierediMarchetti,mala bomba all'Elba è giàscoppiata,manca l'acqua
Ven Ago 12, 2011 7:32 pm Da Gimmi Ori

» Traghetti Elba,Toremar-Moby Onorato,Blunavy Morace,concorrenza?
Gio Ago 11, 2011 12:47 am Da Gimmi Ori

» Divide et impera,acqua all'Elba,ennesimo fallimento Regione Toscana!
Mer Ago 10, 2011 11:10 am Da Gimmi Ori

» Traghetti Elba: l'assistenza ai turisti al porto di Piombino
Mer Ago 03, 2011 3:03 pm Da Gimmi Ori

» Elba, domani 31.07.2011, non c'e posto sulle navi ?
Sab Lug 30, 2011 11:02 pm Da Gimmi Ori

» Alla Procura,Toremar:disposizioni dell'Antitrust frutto di una truffa?
Lun Lug 25, 2011 10:56 am Da Gimmi Ori

» Toremar,Antitrust:l'ennesimo successo della Regione Toscana e dell'APP
Dom Lug 24, 2011 9:34 pm Da Gimmi Ori

» Toremar-Moby: suggellato l'ennesimo successo della Regione Toscana!
Sab Lug 23, 2011 11:06 am Da Gimmi Ori

» CGIL-Sig.Salza,Monopolio Toremar-Moby e i rischi per i lavoratori
Mar Lug 19, 2011 3:11 pm Da Gimmi Ori

» Toremar: al Tar "sembra", tutto come previsto e torna l'Oglasa ....
Ven Lug 15, 2011 3:42 pm Da Gimmi Ori

» Toremar,esaltata la sinergia messa in campo dalla Regione,caroCeccobao
Gio Lug 14, 2011 3:20 pm Da Gimmi Ori

Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Calendario Calendario

ELBA METEO
YOU TUBE
WIKIPEDIA
Sondaggio
counter

La Chiesa di Monserrato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La Chiesa di Monserrato

Messaggio  Giobbe da Cosmopoli il Dom Set 14, 2008 10:03 am

La Madonna Nera di Monserrato



Questa settimana abbiamo deciso di raccontarvi la storia tra verità e leggenda della Chiesetta di Monserrato a Porto Azzurro .
Appena terminata la stretta strada costeggiata da piccole piante di cipressi che ci porta al santuario subito abbiamo di fronte uno splendido scenario di rocce ripide e selvagge che danno per un attimo l’impressione di un paesaggio dantesco, ancora qualche centinaio di metri e saliamo per una scalinata a larghi gradini di cemento, ed eccoci finalmente davanti al santuario posto su un ripiano isolato , avevamo letto queste immagini negli scritti del Lambardi, che ci offriva una suggestiva descrizione del luogo “ Le cime acute stagliano le nubi….questo ritiro ha un certo non so che di melanconico e di romantico…una natura sublime e selvaggia, una solitudine natura amabile , una vista che dalla fertile natura si perde nell’immensa distesa del mare



Una piccola piazzetta ed un muro basso che recinge il santuario ci accolgono, di fronte una tettoia per il riparo del sole , la parte antistante la chiesa è stata costruita nel 1768, la facciata presenta un portale sovrastato da una architrave curva, interrotta, la cupola mostra caratteri dei primi del 600, all’interno le pareti sono nude tinte in vernice scrostata che rivela l’esistenza di affreschi sottostanti, sull’altare maggiore in marmo, l’immagine di una Madonna Nera copia perfetta di quella esistente nel santuario spagnolo di Montserrat in Catalogna , nella sagrestia resistono ancora degli ex voto. L’immagine sacra della Vergine ci desta molta curiosità e accende la fantasia degli amanti del Dan Brown alla ricerca del Graal , di questa immagine sappiamo in riferimento al suo originale spagnolo che questa Vergine Nera, nota come "La Moreneta" ("La Moretta"), era probabilmente in origine una testimonianza dell’antico culto egiziano di Iside, (probabilmente identificata nella Vergine Egiziaca) la quale era chiamata, per l’appunto, "La Nera” .
Nel corso del XX secolo Montserrat ( in Catalogna) fu al centro dell’interesse di quelle componenti esoteriche del nazismo, che, per trovare il Santo Graal, avevano sguinzagliato i propri uomini per mezza Europa. Alla ricerca di "Munsalvaesche", che deriva dalla versione germanica di "Montsalvat" (una parola catara che vuol dire "Monte Salvato"), e stava ad indicare il Castello del Graal, che, secondo il romanziere medievale tedesco Wolfram von Eschenbach, si trovava per l’appunto sui Pirenei. Anche nella letteratura Templare appare la Madonna nera , basta leggere gli antichi regolamenti dell' Ordine, in cui è scritto: "le orazioni a Nostra Signora si devono recitare ogni giorno, per prime, nella Magione, salvo la compieta di Nostra Signora che si recita tutti i giorni, nella Magione, per ultima, poiché nel Nome di Nostra Signora ebbe inizio il nostro Ordine, e in Suo onore, se Dio vuole, sarà la fine della nostra vita e dell'Ordine stesso, quando a Dio piacerà che ciò accada".



Torniamo alla nostra realtà: Il santuario Elbano dedicato a S. Maria del Monserrato fu costruito nel 1606 a spese e per volere del governatore di Longone e di Piombino generale Ponce de Leon .
Altre notizie di questa chiesa non ne sappiamo, le cronache preferiscono altro di cui parlare, ed i libri in nostro possesso danno solo labili notizie , ma se si vuole approfondire il tema dovremo cercare ed approfondire le notizie riguardanti recenti studi e il ritrovamento di frammenti di ceramiche etrusche dove oggi sorge il Santuario, reperti che fanno ipotizzare la presenza, nello stesso luogo di un precedente tempio etrusco e forse anche romano.



Prima di andarcene diamo uno sguardo e ci meravigliamo di fronte a l'orto-giardino di villa Romagnoli, quasi ai piedi del santuario, dove in passato si trovava il romitorio. Non è visitabile in quanto proprietà privata, ma dalla strada che scende dalla chiesa si può apprezzare qualche scorcio sui suoi meravigliosi e affascinanti angoli.



Anche oggi , forse, siamo riusciti a coniugare storia, verità e leggenda , racconti fantastici che in fondo hanno il solo scopo di far ricordare o scoprire, anche in maniera se volete avventurosa, le radici della nostra storia.

Giobbe da Cosmopoli

Foto di Alberto campedelli

Giobbe da Cosmopoli

Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 16.08.08
Età : 75

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum