CAMMINANDO.ORG
VIVERE L’AMBIENTE
TELETIRRENO ON LINE
teletirrenoelba news
Ultimi argomenti
» IL POLPO PALLA
Mar Ago 28, 2012 4:01 pm Da Visir

» 1 marzo 2012: la gita a Montecristo
Mer Mar 07, 2012 1:52 am Da Visir

» Giglio: la tragedia della Concordia e le AMP
Mer Feb 01, 2012 2:55 am Da Visir

» Derattizzazione, sopralluoghi ed altro: ritorno a Montecristo
Ven Gen 27, 2012 12:25 pm Da Visir

» Tirrenia-Toremar:indagine europea sul contributo per le isole italiane
Ven Ott 21, 2011 1:32 pm Da Gimmi Ori

» Progetto unico di smantellamento dell'Elba,parte prima: Sanità
Lun Ott 17, 2011 4:32 pm Da Gimmi Ori

» i successi della Regione Toscana per l'Elba daranno il giusto compenso
Mar Set 13, 2011 11:16 am Da Gimmi Ori

» Perchè il Sindaco ha fatto riempire i depositi e non il gestore Asa?
Lun Ago 15, 2011 6:32 pm Da Gimmi Ori

» CONTINUITA' TERRITORIALE,COSA FA' LA NOSTRA REGIONE PER NOI?
Ven Ago 12, 2011 11:08 pm Da Gimmi Ori

» LebarrierediMarchetti,mala bomba all'Elba è giàscoppiata,manca l'acqua
Ven Ago 12, 2011 7:32 pm Da Gimmi Ori

» Traghetti Elba,Toremar-Moby Onorato,Blunavy Morace,concorrenza?
Gio Ago 11, 2011 12:47 am Da Gimmi Ori

» Divide et impera,acqua all'Elba,ennesimo fallimento Regione Toscana!
Mer Ago 10, 2011 11:10 am Da Gimmi Ori

» Traghetti Elba: l'assistenza ai turisti al porto di Piombino
Mer Ago 03, 2011 3:03 pm Da Gimmi Ori

» Elba, domani 31.07.2011, non c'e posto sulle navi ?
Sab Lug 30, 2011 11:02 pm Da Gimmi Ori

» Alla Procura,Toremar:disposizioni dell'Antitrust frutto di una truffa?
Lun Lug 25, 2011 10:56 am Da Gimmi Ori

» Toremar,Antitrust:l'ennesimo successo della Regione Toscana e dell'APP
Dom Lug 24, 2011 9:34 pm Da Gimmi Ori

» Toremar-Moby: suggellato l'ennesimo successo della Regione Toscana!
Sab Lug 23, 2011 11:06 am Da Gimmi Ori

» CGIL-Sig.Salza,Monopolio Toremar-Moby e i rischi per i lavoratori
Mar Lug 19, 2011 3:11 pm Da Gimmi Ori

» Toremar: al Tar "sembra", tutto come previsto e torna l'Oglasa ....
Ven Lug 15, 2011 3:42 pm Da Gimmi Ori

» Toremar,esaltata la sinergia messa in campo dalla Regione,caroCeccobao
Gio Lug 14, 2011 3:20 pm Da Gimmi Ori

Gennaio 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

ELBA METEO
YOU TUBE
WIKIPEDIA
Sondaggio
counter

Spadare

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Spadare

Messaggio  Genio delle Coti il Mar Set 23, 2008 9:43 pm

Da greenreport questa interessante, quanto purtroppo scontata, notizia sulle spadare:

http://www.greenreport.it/contenuti/leggi.php?id_cont=15543

Ancora una volta noi Italiani ci facciamo bacchettare pesantemente. Se poi ci stioccano na' multa tanto la paghiamo noi. Cara la mi' Ministra dell'ambiente vedi un po' di avere qualche spiegazione dal tuo collega o di questi affari non ci si può occupare ?

Genio delle Coti

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 20.08.08
Località : Patresi

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spadare

Messaggio  Visir il Lun Nov 17, 2008 12:50 pm

Ieri sera, fantastica quanto sconcertante puntata di Report.
Spadare e paranze, fondi UE... e l'Elba citata come terra di conquista e rapina.
Ad agosto di ques'anno sono stato purtroppo testimone diretto dei danni provocati dalle spadare, anche nelle nostre acque così ben "protette" dal "Santuario dei Cetacei".

Riporto l'articolo che inviai a TEnews (regolarmente pubblicato, 09.08.2008) e a Greenreport (regolarmente NON pubblicato... troppo polemico e "fuori linea", forse... Sergio Rossi, perlomeno, ha sempre pubblicato tutto quel che gli mandavo... vabbé...)


ATTENZIONE: LE FOTO SONO PARTICOLARMENTE CRUDE E MACABRE, NON ADATTE A STOMACI SENSIBILI.

UN DELFINO UCCISO DA UNA SPADARA AL LARGO DI CAMPO RITROVATO COMPLETAMENTE AVVOLTO IN UNA RETE E IN AVANZATO STATO DI PUTREFAZIONE.
LA GUARDIA COSTIERA HA EVITATO LO SPIAGGIAMENTO


Stefano non aveva mai visto un delfino, “e non avrei mai pensato di trovarmi davanti ad uno spettacolo del genere, che tristezza". Stefano è l’autore delle foto che documentano lo scempio a cui avevamo assistito pochi minuti prima.

Golfo di Marina di Campo, ore 15.30 circa. Avvolti nel sudore dello scirocco, usciamo in barca per un bagno rinfrescante. Una forma insolita attira la mia attenzione. Mi avvicino. Un delfino, completamente avvolto in una rete, galleggia in avanzato stato di putrefazione, trasportato dalla corrente. Spadare. Hanno tagliato la rete, appesantito il tutto con un grosso sasso e lo hanno abbandonato al suo, ormai compiuto, triste destino. I gas della morte ne hanno probabilmente riportato a galla i resti, e i gabbiani hanno approfittato dell’inaspettato banchetto. Ma neanche poi tanto, forse persino loro hanno avuto pietà per quella morte così assurda.

Chissà dov'era, quella rete. Probabilmente lontano, magari in acque internazionali dove i controlli sono ancora più difficili. E dovremmo essere nel "Santuario dei Cetacei"....per il quale, giusto un anno fa, si parlava di un milione di euro stanziati. Per cosa? Congressi, conferenze, ipotesi, aria ritta. Quando si passerà dalle vuote parole di quest’ambientalismo "della pura forma" ai fatti concreti, alla tutela reale, a leggi ben fatte e rispettate?

E se i soldi, che poi a ben guardare non mancano, venissero usati per una sorta di task-force, con vedette magari "internazionali"? La Guardia costiera, così come le altre forze dell’ordine, hanno già fin troppo lavoro, e non possono fare miracoli. Una spadara, nel peggiore dei casi, perde la rete e prende la stessa multa del dilettante che pesca, magari per la prima volta nella vita, due dentici da tre chili e non ne rilascia uno. Forse, sarebbe ora di fare leggi più serie. Via la licenza, e magari anche via la barca.

Per la cronaca, lo stato del cetaceo, e il relativo profumino, non mi hanno consentito un’identificazione certa. Dalle dimensioni, poteva essere un tursiope. La Guardia costiera era presente sul posto, in costante contatto radio con il proprio comando, e credo abbia provveduto con ottima professionalità e in tempi rapidi ad evitare uno spiaggiamento decisamente poco gradevole per tutti.


Yuri Tiberto - Foto di Stefano Frateff-Gianni










_________________
Che cosa c'é da aspettarsi da chi come me non sa adeguarsi a sette, mafiette, etichette? Mi piace sapermi diverso, piacere perverso che riverso in versi su fogli sparsi, nei capoversi dei giorni persi nei miei rimorsi. Godo se penso all'amaro che mastica chi pronostica la fine della mia vitalità..

Visir
Admin

Messaggi : 323
Data d'iscrizione : 31.07.08
Età : 53
Località : Marina di Campo

Vedere il profilo dell'utente http://laltroparco.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

MARE NOSTRUM

Messaggio  Genio delle Coti il Lun Nov 17, 2008 3:30 pm

MARE NOSTRUM

Ieri mi sono visto la trasmissione Report tutta d'un fiato. Era un mese che l'aspettavo e come al solito non mi ha deluso.
L'immagine che esce fuori della pesca è leggermente diversa dalla visione edulcorata che solitamente ci viene inculcata da compiancenti trasmissioni televisive (Linea Blu, Pianeta Mare etc etc..).
Come un rullo compressore la brava giornalista (Sabrina Giannini coadiuvata dalla solita grande Gabanelli) analizza impietosamente le varie questioni: spadare, ferretare, strascico illegale, il solito magna magna dei fondi UE, i politici compiancenti, la rapina che si allarga ai mari dei paesi africani.
Nel turbinio del racconto episodi epici quali il poliziotto municipale che infila il pescespada nel bagagliaio dell'auto, utilizzata per scortare il grossista di pescespada pescato illegalmente, il pescatore beccato a strascicare sottocosta che urla ed insulta giornalisti e forze dell'ordine, un intero paese (Cedraro) che protesta ed occupa le ferrovie, un pescatore che si vuole dare fuoco, il pescatore dell'Argentario che racconta dell'esistenza di vere e proprie macchine da guerra che applicano lo strascico anche sulle secche.
La responsabilità della politica, anche se appena accennata, è emersa in tutta la sua chiarezza e trasversalità: il ministro Pinto del governo Prodi che escogita il trucco della ferrettara, Fini che in 48 ore fa approvare un decreto per chiedere sconti di pena all'UE.

Come al solito Report scoperchia la pentola e lascia una rabbia impotente ai suoi spettatori scioccati e indignati.
Volendo però c'è anche una piccola speranza o come direbbe la Gabanelli una good news: è l'esempio del coraggioso pescatore dell'Argentario - Paolo Fanciulli - con il suo progetto portato a termine dei dissuasori.
Il progetto è stato portato a termine insieme all'ARPAT (Agenzia regionale per la protezione ambientale TOSCANA).
Perchè non prendiamo esempio ?
Invece di litigare sull' A-B-C, discutere sul permettere anche ai non residenti di pescare le perchie a bollentino, dei pescasub neri brutti e cattivi,
Liberiamo il mare nostrum, lanciamo lo stesso progetto all'Elba !!

Genio delle Coti

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 20.08.08
Località : Patresi

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spadare

Messaggio  Visir il Lun Nov 17, 2008 3:50 pm

ho inviato qualche minuto fa a TEnews questa letterina....

Gentile Redazione,
è con grande piacere che questa mattina ho trovato il vostro articolo sulla trasmissione “Report” di ieri: un intenso scambio di telefonate con numerosi amici dell’Altroparco aveva infatti movimentato la serata durante la visione del programma, e siccome l’unico modo che ci è consentito per tentare di fare qualcosa di costruttivo è tenere alta la tensione mediatica su certi problemi, vorrei entrare nel dibattitto con alcune semplici riflessioni.

Spadare: abbiamo visto la fine che hanno fatto i soldi stanziati e regolarmente erogati per compensare la dismissione di questi micidiali strumenti di distruzione. Abbiamo visto la difficoltà per le Forze dell’Ordine di porre un argine efficace: perfino la trasformazione da reato amministrativo a penale comporta, nei fatti, un allungamento dei tempi e addirittura facilitazioni pratiche ai disonesti, cui basta rimuovere un minuscolo sigillo per ritornare in possesso delle preziose reti sequestrate. E’ evidente che l’enormità dei danni provocati, all’ecosistema in genere, ai Cetacei e alle Tartarughe, ma anche e soprattutto ai pescatori corretti che si vedono “rapinati” delle loro legittime prede imporrebbe un deciso cambiamento di rotta: solo il ritiro permanente della licenza potrebbe fungere da reale deterrente, ma ci sarà mai la volontà politica di imporre una misura tanto efficace quanto drastica e politicamente impopolare? Solo pochi mesi fa, in pieno agosto, ho documentato grazie a TEnews come anche le nostre acque, pur inserite nel tanto sbandierato quanto fantomatico “Santuario dei Cetacei” fossero purtroppo teatro di questa illegale mattanza. Ma nessuno ha commentato o ripreso l’argomento, nemmeno il più importante quotidiano ambientalista on-line, a cui peraltro avevo inviato lo stesso articolo e le stesse foto pubblicate da Tenews, e che si è ben guardato dal pubblicare un testo forse troppo polemico ma indiscutibilmente realistico (per ritrovarlo, basta consultare l’archivio di Tenews in data 9 agosto, o, se non siete deboli di stomaco, passate sul solito forum Laltroparco dove, oltre al testo, ho inserito una serie di foto drammaticamente macabre ma alquanto eloquenti).

E veniamo alle paranze. Elba meta privilegiata dei saccheggiatori. E, aggiungo io, Pianosa ancor di più. Un grande plauso va alla Capitaneria che ha fatto grandi sforzi e ottenuto ottimi risultati, negli ultimi tempi. E per Pianosa siamo sempre in attesa del famoso radar che avrebbe dovuto essere già in funzione da ottobre, anche se personalmente nutro qualche dubbio sulla sua efficacia, se non ci saranno le risorse per garantire alla Guardia Costiera la possibilità di un immediato intervento delle vedette. Ma resta praticamente impossibile una risoluzione definitiva del problema senza una legge ad hoc che sposti ad almeno tre miglia le strascicanti. Tutti la invocano, e nessuno di coloro che avrebbero l’autorità per farlo si muove per portare avanti una proposta praticamente plebiscitaria, stante anche l’assenza di paranze di stanza sull’isola con conseguente assenza di interessi economici contrastanti.
Forse si aspetta l’AMP… una formula fallimentare e addirittura dannosa: avete visto nel servizio l’efficacia dei blocchi anti-strascico? Bene, nelle “zone A” delle AMP, come presumibilmente diverrebbe Pianosa, sono addirittura esplicitamente VIETATI. A meno di una sostanziale revisione delle regole, naturalmente. Ma su questo credo di aver già dato il mio modesto contributo…..

Un ultimo, fondamentale punto. Avete sentito la difesa dei pescatori: o si fa così o non si va avanti, non si porta il pane a casa. Questo perché nessuno sembra aver capito che la “risorsa mare” deve essere gestita, e non solo sfruttata. Il prelievo degli stock ittici deve essere compatibile con le capacità riproduttive e i ritmi biologici degli stessi. Bisogna eliminare dalle nostre acque la grande pesca industriale e contingentare, legandole al territorio, le altre forme di pesca professionale.
Il mare come coltivazione e raccolto, non come terra di nessuno da depredare.
Forse non tutti sanno che le grandi barche per la pesca del tonno rosso che quest’anno sono state saggiamente fermate da una legge europea, forse evitando il colpo di grazia alla sopravvivenza di una specie tanto importante, sono le stesse barche che solo i demenziali finanziamenti comunitari hanno consentito di costruire e armare. Nella mia “proposta alternativa” all’AMP chiedevo esplicitamente che fossero reperiti i fondi per ridurre, e ovviamente poi contingentare, la flotta peschereccia elbana (in proporzione, quattro volte superiore a quella Còrsa). Ora, stando ai giornalisti di Report, pare che nuovi, cospicui fondi europei siano a breve disponibili. Chissà se finiranno nella giusta direzione, o se come al solito…..

Yuri Tiberto

Ps: per chi l’avesse persa, la trasmissione è visibile in replica su Raisat extra, canale 120 di Sky.

_________________
Che cosa c'é da aspettarsi da chi come me non sa adeguarsi a sette, mafiette, etichette? Mi piace sapermi diverso, piacere perverso che riverso in versi su fogli sparsi, nei capoversi dei giorni persi nei miei rimorsi. Godo se penso all'amaro che mastica chi pronostica la fine della mia vitalità..

Visir
Admin

Messaggi : 323
Data d'iscrizione : 31.07.08
Età : 53
Località : Marina di Campo

Vedere il profilo dell'utente http://laltroparco.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spadare

Messaggio  Mol il Lun Nov 17, 2008 9:09 pm

E per le persone che come me, non hanno la possibilita di vedere le replice dal satellite ecco le repliche via internet

Mare Nostrum - Report 16/11/08



[


Ultima modifica di Mol il Lun Nov 17, 2008 9:44 pm, modificato 3 volte

Mol
Admin

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 16.08.08
Età : 38

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spadare

Messaggio  Mol il Lun Nov 17, 2008 9:20 pm



Mol
Admin

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 16.08.08
Età : 38

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spadare

Messaggio  Mol il Lun Nov 17, 2008 9:29 pm



Mol
Admin

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 16.08.08
Età : 38

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spadare

Messaggio  Mol il Lun Nov 17, 2008 9:31 pm



Mol
Admin

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 16.08.08
Età : 38

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Report il ritorno

Messaggio  Genio delle Coti il Ven Mag 22, 2009 12:10 am

Domenica Report ritorna sulla pesca illegale.
Da non predere.

Genio delle Coti

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 20.08.08
Località : Patresi

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Dossier sulle reti derivanti

Messaggio  Genio delle Coti il Sab Dic 11, 2010 12:25 pm

Dossier fresco fresco di Legambiente, LAV, e Marevivo sulla pesca illegale focalizzato sull'uso delle reti derivanti.
Da leggere.

http://www.corriere.it/cronache/10_novembre_19/pesca-illegale-dossier_12dc94be-f410-11df-91ce-00144f02aabc.shtml

Genio delle Coti

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 20.08.08
Località : Patresi

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spadare

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 12:09 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum