CAMMINANDO.ORG
VIVERE L’AMBIENTE
TELETIRRENO ON LINE
teletirrenoelba news
Ultimi argomenti
» IL POLPO PALLA
Mar Ago 28, 2012 4:01 pm Da Visir

» 1 marzo 2012: la gita a Montecristo
Mer Mar 07, 2012 1:52 am Da Visir

» Giglio: la tragedia della Concordia e le AMP
Mer Feb 01, 2012 2:55 am Da Visir

» Derattizzazione, sopralluoghi ed altro: ritorno a Montecristo
Ven Gen 27, 2012 12:25 pm Da Visir

» Tirrenia-Toremar:indagine europea sul contributo per le isole italiane
Ven Ott 21, 2011 1:32 pm Da Gimmi Ori

» Progetto unico di smantellamento dell'Elba,parte prima: Sanità
Lun Ott 17, 2011 4:32 pm Da Gimmi Ori

» i successi della Regione Toscana per l'Elba daranno il giusto compenso
Mar Set 13, 2011 11:16 am Da Gimmi Ori

» Perchè il Sindaco ha fatto riempire i depositi e non il gestore Asa?
Lun Ago 15, 2011 6:32 pm Da Gimmi Ori

» CONTINUITA' TERRITORIALE,COSA FA' LA NOSTRA REGIONE PER NOI?
Ven Ago 12, 2011 11:08 pm Da Gimmi Ori

» LebarrierediMarchetti,mala bomba all'Elba è giàscoppiata,manca l'acqua
Ven Ago 12, 2011 7:32 pm Da Gimmi Ori

» Traghetti Elba,Toremar-Moby Onorato,Blunavy Morace,concorrenza?
Gio Ago 11, 2011 12:47 am Da Gimmi Ori

» Divide et impera,acqua all'Elba,ennesimo fallimento Regione Toscana!
Mer Ago 10, 2011 11:10 am Da Gimmi Ori

» Traghetti Elba: l'assistenza ai turisti al porto di Piombino
Mer Ago 03, 2011 3:03 pm Da Gimmi Ori

» Elba, domani 31.07.2011, non c'e posto sulle navi ?
Sab Lug 30, 2011 11:02 pm Da Gimmi Ori

» Alla Procura,Toremar:disposizioni dell'Antitrust frutto di una truffa?
Lun Lug 25, 2011 10:56 am Da Gimmi Ori

» Toremar,Antitrust:l'ennesimo successo della Regione Toscana e dell'APP
Dom Lug 24, 2011 9:34 pm Da Gimmi Ori

» Toremar-Moby: suggellato l'ennesimo successo della Regione Toscana!
Sab Lug 23, 2011 11:06 am Da Gimmi Ori

» CGIL-Sig.Salza,Monopolio Toremar-Moby e i rischi per i lavoratori
Mar Lug 19, 2011 3:11 pm Da Gimmi Ori

» Toremar: al Tar "sembra", tutto come previsto e torna l'Oglasa ....
Ven Lug 15, 2011 3:42 pm Da Gimmi Ori

» Toremar,esaltata la sinergia messa in campo dalla Regione,caroCeccobao
Gio Lug 14, 2011 3:20 pm Da Gimmi Ori

Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

ELBA METEO
YOU TUBE
WIKIPEDIA
Sondaggio
counter

PIANOSA UN INQUIETANTE RITORNO AL PASSATO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

PIANOSA UN INQUIETANTE RITORNO AL PASSATO

Messaggio  Giobbe da Cosmopoli il Lun Mag 04, 2009 10:19 am

PIANOSA UN INQUIETANTE RITORNO AL PASSATO?



A quanto pare Pianosa, grazie a intendimenti politici bipartisan, si avvia a diventare la regina delle carceri italiane. “Fatal terra, gli estrani ricevi”, verrebbe da dire col Manzoni, sottolineando il fatto che la perla del Tirreno sembra destinata da sempre, ciclicamente, a dover rinunciare alla propria vocazione naturale – la bellezza - per trasformarsi in gabbia per detenuti di rango. Le era successo anche duemila anni fa, allorché fu militarizzata per sorvegliare la ‘relegatio’ dell’ ingombrante Agrippa Postumo, nipote di Augusto, inviso in quel momento al potere imperiale.
A mio avviso la reazione locale e regionale alla proposta di riedizione carceraria dell’isola piatta è stata alquanto sommessa e tiepida, in ordine sparso e di routine, come se non dovesse turbare più di tanto chi a Roma sta lavorando. Tutti noi abbiamo assistito a battaglie ben più convinte per fini molto meno nobili. E dalla Capitale non mi pare che qualcuno dei big, di destra o di sinistra o di centro, abbia levato la propria voce in favore di un’Isola che, ‘carcerizzata’, sarebbe condannata a morire.
Mario Tozzi, minacciando di incatenarsi - che lo faccia o no poco importa -, ha indicato con intelligente simbolismo che è il momento di usare toni così forti da far sentire il problema a chi può ancora impedire l’ ennesima metamorfosi di Pianosa da isola degli angeli a isola del diavolo.
Altrettanto sensato è il suggerimento di Giovanni Fratini affinché si percorra la strada della mobilitazione, perché la riduzione di Pianosa da cuore di un Parco Nazionale a sede di un carcere duro deve essere considerata una perdita non inferiore alla chiusura di una fabbrica o al trasferimento di un importante ufficio pubblico.
Né meno lodevole è l’esortazione di Yuri Tiberto, sempre più vicino alla saggezza di Epicuro, affinché facciamo la voce grossa e induciamo “chi di dovere a capire che Pianosa è nostra, e non ce la faremo rubare da nessuno”.
Anche se in cuor mio mi auguro di sbagliare, credo tuttavia che nessuno dei tre suddetti personaggi farà breccia : appare improbabile che dagli isolani dell’Arcipelago e dai continentali toscani – mutuando ancora un’immagine manzoniana – “ S'oda a destra uno squillo di tromba e a sinistra risponda uno squillo”, nel senso di un deciso no, corale, alla proposta quantomeno anacronistica di carcerizzare e cancerizzare una fra le più belle isole del Mediterraneo.
E allora cerchiamo di essere realisti. Che poi significa, in parole povere, adagiarsi sull’onda comoda dell’ abbandono alla volontà altrui. Potremmo perfino dimostrare, dal basso della nostra autoctonia inacculturata, di trovarci all’ avanguardia facendo proposte al passo con i tempi. Assodato che il Parco è un ostacolo al progresso, atteso che un’economia turistica basata sulle bellezze ambientali dà inequivocabili segni di sofferenza, mediante una petizione plebiscitaria potremmo ancorare l’intero Arcipelago all’indotto dell’economia carceraria specializzata : Pianosa alla mafia, Capraia alla ‘ndrangheta, Giglio alla camorra, Gorgona alla sacra corona unita, Montecristo e Giannutri alle più pericolose bande del centro-nord. E l’Elba ? Ovviamente da rafforzare secondo un equilibrato orientamento carcerario che, adottando la politica del ‘ je m’en fiche’ ( ‘me ne infischio’ ) nei confronti di obsoleti vincoli storico-architettonici, preveda l’utilizzo rieducativo della Fortezza Spagnola di Porto Azzurro a est, delle Fortezze Medicee di Portoferraio al centro, della Fortezza Pisana di Marciana a ovest. Tutte pronte e intercambiabili per ricevere la malavita d’importazione.


Michelangelo Zecchini

Giobbe da Cosmopoli

Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 16.08.08
Età : 75

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum