CAMMINANDO.ORG
VIVERE L’AMBIENTE
TELETIRRENO ON LINE
teletirrenoelba news
Ultimi argomenti
» IL POLPO PALLA
Mar Ago 28, 2012 4:01 pm Da Visir

» 1 marzo 2012: la gita a Montecristo
Mer Mar 07, 2012 1:52 am Da Visir

» Giglio: la tragedia della Concordia e le AMP
Mer Feb 01, 2012 2:55 am Da Visir

» Derattizzazione, sopralluoghi ed altro: ritorno a Montecristo
Ven Gen 27, 2012 12:25 pm Da Visir

» Tirrenia-Toremar:indagine europea sul contributo per le isole italiane
Ven Ott 21, 2011 1:32 pm Da Gimmi Ori

» Progetto unico di smantellamento dell'Elba,parte prima: Sanità
Lun Ott 17, 2011 4:32 pm Da Gimmi Ori

» i successi della Regione Toscana per l'Elba daranno il giusto compenso
Mar Set 13, 2011 11:16 am Da Gimmi Ori

» Perchè il Sindaco ha fatto riempire i depositi e non il gestore Asa?
Lun Ago 15, 2011 6:32 pm Da Gimmi Ori

» CONTINUITA' TERRITORIALE,COSA FA' LA NOSTRA REGIONE PER NOI?
Ven Ago 12, 2011 11:08 pm Da Gimmi Ori

» LebarrierediMarchetti,mala bomba all'Elba è giàscoppiata,manca l'acqua
Ven Ago 12, 2011 7:32 pm Da Gimmi Ori

» Traghetti Elba,Toremar-Moby Onorato,Blunavy Morace,concorrenza?
Gio Ago 11, 2011 12:47 am Da Gimmi Ori

» Divide et impera,acqua all'Elba,ennesimo fallimento Regione Toscana!
Mer Ago 10, 2011 11:10 am Da Gimmi Ori

» Traghetti Elba: l'assistenza ai turisti al porto di Piombino
Mer Ago 03, 2011 3:03 pm Da Gimmi Ori

» Elba, domani 31.07.2011, non c'e posto sulle navi ?
Sab Lug 30, 2011 11:02 pm Da Gimmi Ori

» Alla Procura,Toremar:disposizioni dell'Antitrust frutto di una truffa?
Lun Lug 25, 2011 10:56 am Da Gimmi Ori

» Toremar,Antitrust:l'ennesimo successo della Regione Toscana e dell'APP
Dom Lug 24, 2011 9:34 pm Da Gimmi Ori

» Toremar-Moby: suggellato l'ennesimo successo della Regione Toscana!
Sab Lug 23, 2011 11:06 am Da Gimmi Ori

» CGIL-Sig.Salza,Monopolio Toremar-Moby e i rischi per i lavoratori
Mar Lug 19, 2011 3:11 pm Da Gimmi Ori

» Toremar: al Tar "sembra", tutto come previsto e torna l'Oglasa ....
Ven Lug 15, 2011 3:42 pm Da Gimmi Ori

» Toremar,esaltata la sinergia messa in campo dalla Regione,caroCeccobao
Gio Lug 14, 2011 3:20 pm Da Gimmi Ori

Luglio 2017
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Calendario Calendario

ELBA METEO
YOU TUBE
WIKIPEDIA
Sondaggio
counter

Aumenti Traghetti 2011 dopo Moby Elba ecco anche Sardegna in compagnia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Aumenti Traghetti 2011 dopo Moby Elba ecco anche Sardegna in compagnia

Messaggio  Gimmi Ori il Sab Gen 29, 2011 10:34 pm


Aumenti traghetti 2011 , dopo Moby Elba anche Sardegna in Compagnia e all'Elba che farà il nuovo padrone di Toremar dal 01 aprile 2011 ?

http://canali.kataweb.it/kataweb-consumi/2011/01/28/caro-traghetti-andare-in-sardegna-costera-di-piu/
TRASPORTI
Caro-traghetti, andare in Sardegna costerà di più

Tariffe 2011 aumentate in media del 66%, con punte del 100% e assenza di promozioni stagionali rispetto al 2010. Altroconsumo ha fotografato l'offerta di Grandi Navi Veloci, Moby Lines, Sardinia Ferries: prezzi più che raddoppiati e scarse possibilità di risparmio per i viaggiatori

Approfondimenti
TABELLA
Traghetti, tutti i rincari

Oltre mille euro per andare e tornare in traghetto dalla Sardegna per una famiglia di quattro persone. Neanche il tempo di scoprire che la settimana bianca 2011 sarà più cara, che già dobbiamo confrontarci con le tariffe dei traghetti per la prossima estate. Anche queste in aumento.

A denunciarlo è l'associazione Altroconsumo che ha messo a confronto i prezzi del 2010 con quelli del 2011 per andare e tornare dalla Sardegna. Risultato: un aumento medio del 66%. Tre le grandi compagnie prese esame: Grandi navi veloci, Sardinia Ferries e Moby Lines. Tirrenia no perché è in amministrazione controllata e propone biglietti solo fino a maggio prossimo. Oltre al livellamento verso l'alto dei prezzi, Altroconsumo ha fatto notare come finora non ci sia stata traccia di offerte speciali (come i posti macchina a 1 euro) che di solito vengono lanciate per accaparrarsi clienti che prenotano con molti mesi di anticipo.

Proprio la totale assenza di offerte speciali ha fatto sorgere il dubbio che gli operatori del mare abbiano costituito una sorta di cartello. Altroconsumo ha segnalato la situazione all'Authority della concorrenza e del mercato. Il garante dovrà stabilire se le tre compagnie marittime abbiano violato l'articolo 2 della 287/90, che vieta espressamente alle imprese di “impedire, restringere o falsare” la concorrenza. Tra i documenti che l'associazione ha inviato agli uffici dell'Authority c'è anche una tabella comparativa che abbiamo pubblicato su Kataweb Consumi.

I rincari. Anzitutto l'opzione più economica. Una persona che voglia andare e tornare da Livorno a Golfo Aranci con Sardinia Ferries a maggio e giugno prossimi, imbarcando la moto e con un semplice posto sul ponte pagherà 114 euro contro i 52 dell'anno scorso. Questo, in percentuale, uno degli aumenti più corposi tra quelli calcolati: +120%.
Tuttavia, se 114 euro rimangono pur sempre un prezzo avvicinabile, altre compagnie hanno fatto schizzare alle stelle tariffe che già erano abbastanza care la scorsa estate. Le batoste più grandi sono destinate alle famiglie. Sulla tratta Genova-Olbia (andata e ritorno) una coppia con due bambini pagherà 925 euro contro i 573 del 2010 con Grandi Navi Veloci. Il prezzo comprende il posto macchina e la cabina interna. E' vero che il periodo preso in esame è luglio/agosto, ma con l'aumento del 61% adesso il biglietto è appannaggio di pochi privilegiati. Moby Lines ha aumentato quasi dell'85% il prezzo di un biglietto andata e ritorno tra Genova e Porto Torres: da 140 a 260 euro per due adulti, un posto auto e prenotazione in poltrona. In sostanza, quasi il doppio.

Ma non è tutto perché con la crisi di Tirrenia, che si appresta a mettere fino a 100 dipendenti in cassa integrazione, la concorrenza si è ridotta. La compagnia di Stato, che presto potrebbe essere venduta a privati, garantisce traghetti fino al 31 maggio 2011. Oltre questa data non è possibile prenotare. Se la situazione non migliorerà nei prossimi mesi, quindi, niente vacanze sulle celebri navi bianco-blu per la prossima estate.

Meglio i container. L'ondata di rincari dei nostri traghetti potrebbe essere il pretesto per provare una nuova esperienza: la crociera su una nave porta-container. É un tipo di vacanza molto in voga negli ultimi anni, a patto di avere un gruzzolo da investire (circa 1000 euro, comunque meno rispetto a una crociera tradizionale) e qualche settimana di tempo, visto che si tratta di navi lente e che i tempi di navigazione dipendono da molte più variabili rispetto a quelle delle normali navi turistiche.

Su una nave cargo il turista ha diritto a tre pasti al giorno insieme all'equipaggio, una cabina con bagno privato (il livello di comfort, comunque sempre piuttosto elevato, dipende da nave a nave) e ha accesso a diversi locali come area fitness, piscina, biblioteca e sala video. Ma non è detto che si sia così fortunati: spesso, infatti, le compagnie di navigazione consigliano espressamente ai clienti di pensare da sé al proprio svago. Insomma, oltre alla valigia di vestiti, meglio portarne con sé una di libri.

(28 Gennaio 2011)

Gimmi Ori

Messaggi : 285
Data d'iscrizione : 26.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum