CAMMINANDO.ORG
VIVERE L’AMBIENTE
TELETIRRENO ON LINE
teletirrenoelba news
Ultimi argomenti
» IL POLPO PALLA
Mar Ago 28, 2012 4:01 pm Da Visir

» 1 marzo 2012: la gita a Montecristo
Mer Mar 07, 2012 1:52 am Da Visir

» Giglio: la tragedia della Concordia e le AMP
Mer Feb 01, 2012 2:55 am Da Visir

» Derattizzazione, sopralluoghi ed altro: ritorno a Montecristo
Ven Gen 27, 2012 12:25 pm Da Visir

» Tirrenia-Toremar:indagine europea sul contributo per le isole italiane
Ven Ott 21, 2011 1:32 pm Da Gimmi Ori

» Progetto unico di smantellamento dell'Elba,parte prima: Sanità
Lun Ott 17, 2011 4:32 pm Da Gimmi Ori

» i successi della Regione Toscana per l'Elba daranno il giusto compenso
Mar Set 13, 2011 11:16 am Da Gimmi Ori

» Perchè il Sindaco ha fatto riempire i depositi e non il gestore Asa?
Lun Ago 15, 2011 6:32 pm Da Gimmi Ori

» CONTINUITA' TERRITORIALE,COSA FA' LA NOSTRA REGIONE PER NOI?
Ven Ago 12, 2011 11:08 pm Da Gimmi Ori

» LebarrierediMarchetti,mala bomba all'Elba è giàscoppiata,manca l'acqua
Ven Ago 12, 2011 7:32 pm Da Gimmi Ori

» Traghetti Elba,Toremar-Moby Onorato,Blunavy Morace,concorrenza?
Gio Ago 11, 2011 12:47 am Da Gimmi Ori

» Divide et impera,acqua all'Elba,ennesimo fallimento Regione Toscana!
Mer Ago 10, 2011 11:10 am Da Gimmi Ori

» Traghetti Elba: l'assistenza ai turisti al porto di Piombino
Mer Ago 03, 2011 3:03 pm Da Gimmi Ori

» Elba, domani 31.07.2011, non c'e posto sulle navi ?
Sab Lug 30, 2011 11:02 pm Da Gimmi Ori

» Alla Procura,Toremar:disposizioni dell'Antitrust frutto di una truffa?
Lun Lug 25, 2011 10:56 am Da Gimmi Ori

» Toremar,Antitrust:l'ennesimo successo della Regione Toscana e dell'APP
Dom Lug 24, 2011 9:34 pm Da Gimmi Ori

» Toremar-Moby: suggellato l'ennesimo successo della Regione Toscana!
Sab Lug 23, 2011 11:06 am Da Gimmi Ori

» CGIL-Sig.Salza,Monopolio Toremar-Moby e i rischi per i lavoratori
Mar Lug 19, 2011 3:11 pm Da Gimmi Ori

» Toremar: al Tar "sembra", tutto come previsto e torna l'Oglasa ....
Ven Lug 15, 2011 3:42 pm Da Gimmi Ori

» Toremar,esaltata la sinergia messa in campo dalla Regione,caroCeccobao
Gio Lug 14, 2011 3:20 pm Da Gimmi Ori

Mag 2017
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Calendario Calendario

ELBA METEO
YOU TUBE
WIKIPEDIA
Sondaggio
counter

Bando Privatizzazione Toremar: i 3 punti chiave, corse, prezzi, merci.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Bando Privatizzazione Toremar: i 3 punti chiave, corse, prezzi, merci.

Messaggio  Gimmi Ori il Sab Apr 09, 2011 8:24 pm

Copia e incolla da elbareport n. 2577 sabato 09 aprile 2011

Passato e futuro dei trasporti marittimi

Caro Sergio
Sono certo che mi consideri un amico e questo mi onora. Devo pero deluderti: la tua lettera non la trovo per niente sgradevole, anzi, così ho l’opportunità di chiarire alcune chiacchiere che circolano su di me. Ti rispondo per opportunità in sequenza alle cose che affermi.
Ricordo con piacere quando eri il mio segretario di zona della FGCI, e penso che tu sappia perché ne uscii nel 1975 senza farvi ritorno.
Dopo qualche tempo divenni dipendente di Onorato e, tranne un breve periodo di dipendenza dalla Toremar (cosa che forse non sapevi), sono rimasto 19 anni fra le aziende di Onorato fino al 1995, periodo che non a caso,scusa la modestia, è stato il periodo dei rapporti più floridi fra il gruppo Onorato e l’isola d’Elba, con la società che assumeva Elbani e spendeva miliardi di lire presso le aziende del territorio Elbano.
Ti posso rassicurare che non ho avuto niente a che fare con un manifesto, specialmente se anonimo: io le mie cose le dico alla luce del sole con il mio nome come sempre, costi quel che costi.
Ma ti posso anche dire, per le conoscenze tecniche che tu stesso mi riconosci, che sulla storia del Moby Prince la società non ha nessuna responsabilità. La nave era in ordine e l’equipaggio era fra i migliori. Se vuoi una sera mangiamo una pizza assieme e ti dico cosa può essere successo.
Io sono stato proposto dal comitato come osservatore e non come membro giudicante, quindi il mio ruolo doveva essere solo di osservatore nell’interesse del territorio.
Per Toremar, come ho scritto, credo che la cosa migliore per tutelare i cittadini dell’arcipelago sia una proprietà materiale (flotta, tecnica, personale) della Regione e una gestione aziendale privata, Meglio con una rappresentanza del territorio e anche questo è stato scritto più volte.
Contro Moby non ho nessun livore. Mi servo regolarmente delle sue navi e Vincenzo Onorato per me è ancora un amico col quale ho percorso una lunga parte della mia vita, quello che scrivo e dico non è contro qualcuno ma, come nel calcio tifo per qualcuno, così tifo per i cittadini dell’arcipelago.
Penso che Moby possa anche gestire molto bene Toremar, ma quello che ho chiesto tante volte pubblicamente, cercando l’aiuto di tutti, è che nel bando fossero posti 3 paletti per tutelare i cittadini delle isole dell’arcipelago e il loro diritto alla mobilità.
1) Che le corse effettuate nel periodo 01.01.2009 - 31.12.2009 non possano in nessun modo diminuire e che quindi non si possa trasferire nessuno slot per l’Elba su altre mete.
2) Visto che il rischio di un monopolio di fatto è enorme, è utile che i prezzi del nolo per l’Elba siano valutati proporzionalmente con i prezzi di mete con una concorrenza reale o che abbiano affinità con l’Elba ad esempio: Portovesme – Carloforte fatta da Saremar
3) Che la continuità territoriale sia estesa anche alle merci da e per l’arcipelago.
Credo che questi punti siano più che ragionevoli e giusti da chiedere nell’interesse del territorio.
I vertici dell’Italia dei Valori nel governo Regionale, Giuliano Fedeli e Marta Gazzarri, non hanno scalciato, ma giustamente la loro voce l’hanno fatta sentire attraverso le interpellanze agli atti della Regione, mentre Fabio Evalgelisti (nuovo segretario regionale) conosce quello che viene scritto dal coordinatore Elbano dell’IDV e non lo ha mai censurato, fino ad oggi.
Il motto dell’IDV è “Dalla parte dei cittadini”. Se un giorno questo cambierà smetterò di firmarmi come IDV e dirò il mio pensiero a favore dei cittadini firmando con il mio solo nome.
Se Conti e Ceccobao hanno fatto quello che hanno fatto, è perche noi gli abbiamo permesso di farlo, e se non troviamo un’unità di intenti ci faranno molto altro. Purtroppo molto spesso basta poco per dare spazio a chi vuole fare i propri interessi sulle spalle dei cittadini.
Spero di aver chiarito il mio punto di vista e comunque con l’affetto e la stima di sempre sono disponibile per ogni altro chiarimento e a mangiare una pizza per parlare della storia del Moby Prince.
Un abbraccio
Florio Pacini

Caro Florio
Carta canta, e le carte dicono che l'Italia dei Valori (quella ufficiale e seduta nell'assemblea regionale) ha sposato la linea Conti-Ceccobao sulla privatizzazione Toremar, questi sono gli atti ufficiali, il resto mi dispiace ma son solo discorsi che come è noto li porta via il vento (e le biciclette i livornesi).
Ma vorrei sgombrare il campo da ogni possibile equivoco: se affermo che tanto IdV come il PD non hanno fatto un buon servizio alle popolazioni insulari non lo faccio per dividere il mondo del centrosinistra in buoni e cattivi, ma al contrario per chiedere che sulle politiche dei trasporti maturi una visione più unitaria, coerente, avanzata e sociale della sinistra toscana nel suo complesso.
Mi auguro che pure su questo fronte (come su quello della VERGOGNOSA legge elettorale regionale veltrusconiana che ci rimpastiamo), come è accaduto per esempio in campo urbanistico, si riparino progressivamente i guasti della giunta Martini.
Sull'infame manifesto (che mi sta ancora molto sul gozzo) mi fa piacere che tu non abbia partecipato alla assemblea dei "200 lavoratori della Navarma" che lo approvò quel manifesto e (si fa per dire) lo firmò proprio con quella codarda sigla (anonima, "200 lavoratori" giuridicamente non vuol dire un cazzo), in virtù della quale avrei potuto querelare solo (figurati!) l'imprudente stampatore.
Vero è che nei giorni successivi qualcuno dei possibili "indiziati" si preoccupò di parlarmi a voce o telefonarmi per dirmi che non c'entrava e non era d'accordo con l'iniziativa, ma tra questi tu non c'eri.
Moby Prince: quello che pensavo non l'ho detto in pizzeria, l'ho scritto, pubblicato e firmato su un giornale nazionale che si chiamava Unità, non era molto ma tanto bastò per vedermi recapitare una citazione giudiziaria (finita come al solito nel niente) da parte della società la cui onorabilità (evidentemente) non avevo leso.
Quello che oggi penso sulla vicenda Moby Prince è che è una vergogna che anche quella strage di lavoratori e cittadini (al pari purtroppo di molte altre stragi) sia rimasta impunita.
Per la pizza può andare ma a patto che si parli del futuro che mi pare meglio, visto, per tornare a quanto affermavo prima che chi vuole migliorare le condizioni di chi vive su questo scoglio, ha solo l'imbarazzo della scelta degli argomenti. Ricambio l'abbraccio

sergio rossi

Gimmi Ori

Messaggi : 285
Data d'iscrizione : 26.07.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum