CAMMINANDO.ORG
VIVERE L’AMBIENTE
TELETIRRENO ON LINE
teletirrenoelba news
Ultimi argomenti
» IL POLPO PALLA
Mar Ago 28, 2012 4:01 pm Da Visir

» 1 marzo 2012: la gita a Montecristo
Mer Mar 07, 2012 1:52 am Da Visir

» Giglio: la tragedia della Concordia e le AMP
Mer Feb 01, 2012 2:55 am Da Visir

» Derattizzazione, sopralluoghi ed altro: ritorno a Montecristo
Ven Gen 27, 2012 12:25 pm Da Visir

» Tirrenia-Toremar:indagine europea sul contributo per le isole italiane
Ven Ott 21, 2011 1:32 pm Da Gimmi Ori

» Progetto unico di smantellamento dell'Elba,parte prima: Sanità
Lun Ott 17, 2011 4:32 pm Da Gimmi Ori

» i successi della Regione Toscana per l'Elba daranno il giusto compenso
Mar Set 13, 2011 11:16 am Da Gimmi Ori

» Perchè il Sindaco ha fatto riempire i depositi e non il gestore Asa?
Lun Ago 15, 2011 6:32 pm Da Gimmi Ori

» CONTINUITA' TERRITORIALE,COSA FA' LA NOSTRA REGIONE PER NOI?
Ven Ago 12, 2011 11:08 pm Da Gimmi Ori

» LebarrierediMarchetti,mala bomba all'Elba è giàscoppiata,manca l'acqua
Ven Ago 12, 2011 7:32 pm Da Gimmi Ori

» Traghetti Elba,Toremar-Moby Onorato,Blunavy Morace,concorrenza?
Gio Ago 11, 2011 12:47 am Da Gimmi Ori

» Divide et impera,acqua all'Elba,ennesimo fallimento Regione Toscana!
Mer Ago 10, 2011 11:10 am Da Gimmi Ori

» Traghetti Elba: l'assistenza ai turisti al porto di Piombino
Mer Ago 03, 2011 3:03 pm Da Gimmi Ori

» Elba, domani 31.07.2011, non c'e posto sulle navi ?
Sab Lug 30, 2011 11:02 pm Da Gimmi Ori

» Alla Procura,Toremar:disposizioni dell'Antitrust frutto di una truffa?
Lun Lug 25, 2011 10:56 am Da Gimmi Ori

» Toremar,Antitrust:l'ennesimo successo della Regione Toscana e dell'APP
Dom Lug 24, 2011 9:34 pm Da Gimmi Ori

» Toremar-Moby: suggellato l'ennesimo successo della Regione Toscana!
Sab Lug 23, 2011 11:06 am Da Gimmi Ori

» CGIL-Sig.Salza,Monopolio Toremar-Moby e i rischi per i lavoratori
Mar Lug 19, 2011 3:11 pm Da Gimmi Ori

» Toremar: al Tar "sembra", tutto come previsto e torna l'Oglasa ....
Ven Lug 15, 2011 3:42 pm Da Gimmi Ori

» Toremar,esaltata la sinergia messa in campo dalla Regione,caroCeccobao
Gio Lug 14, 2011 3:20 pm Da Gimmi Ori

Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

ELBA METEO
YOU TUBE
WIKIPEDIA
Sondaggio
counter

Santuario dei Cetacei: Primatist Trophy 2010

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Santuario dei Cetacei: Primatist Trophy 2010

Messaggio  Visir il Ven Lug 23, 2010 8:30 pm

- 14 luglio 2010: Gara di motonautica nel Santuario dei cetacei
Legambiente: «E' uno scandalo internazionale. Intervenga il ministro Prestigiacomo»:

http://www.greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=5812&lang=it

- 16 luglio: "Gara di regorità motonautica" chiesta solo autorizzazione al raduno non competitivo - Piovono interrogazioni parlamentari e prese di posizione dei sodalizi ambientalisti: (da Elbareport.it del 16.07.2010, vedi archivio on-line)

- 21 luglio: il Ministero dà parere negativo:
http://www.tenews.it/visualizzazione/articolo.asp?IdArticolo=32683

- 21 luglio: Annullata la gara di motonautica nelle acque del santuario:
http://www.greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=5925&lang=it

- 21 luglio: Gli organizzatori cancellano le prove in mare e contestano gli ambientalisti:
http://www.tenews.it/visualizzazione/articolo.asp?IdArticolo=32695

- 23 luglio: Il Sindaco Papi contro gli "Ambientalisti talebani":
http://www.tenews.it/visualizzazione/articolo.asp?IdArticolo=32714

Nel contempo, si scopre che il Santuario è poco meno di una scatola vuota......
http://www.greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=5861&lang=it
http://www.greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=5940&lang=it

.... e viene riproposto un dossier di Greenpeace dello scorso anno, in cui si denuncia un'allarmante diminuzione dei Cetacei, non solo ben poco protetti ma sostanzialmente inondati di merda......
http://www.greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=5911&lang=it
vedi anche le nostre pagine:
http://laltroparco.forumattivo.com/mare-f19/osservatorio-dei-cetacei-t149.htm

------------------------------------------------------------------------------

Questa la breve cronaca delle recenti polemiche attorno allo svolgimento del "Primatist Trophy 2010".
Ora. Che il Santuario dei Cetacei fosse una colossale presa per il culo, l'avevo detto e scritto su Camminando già tre anni fa. Quando la gara di motonautica si era tranquillamente svolta....
"Una gara motonautica nel bel mezzo del Santuario per i mammiferi marini. E’ quanto accaduto, tra il 29 giugno ed il 1° luglio 2007, nelle acque di Marina di Salivoli (Piombino)"
http://www.marevivo.it/comunicati_archivio.php?ID=58

E ribadito in un articolo dell'agosto 2008: "E dovremmo essere nel "Santuario dei Cetacei"....per il quale, giusto un anno fa, si parlava di un milione di euro stanziati. Per cosa? Congressi, conferenze, ipotesi, aria ritta. Quando si passerà dalle vuote parole di quest’ambientalismo "della pura forma" ai fatti concreti, alla tutela reale, a leggi ben fatte e rispettate?"
http://laltroparco.forumattivo.com/mare-f19/spadare-t146.htm

Nello specifico, come spesso accade, ritengo che la ragione non stia totalmente nè da una parte nè dall'altra: il vero problema è l'assoluta mancanza di qualsiasi sereno confronto fra ambientalisti più o meno "talebani", fanatici dei motori e quella stragrande maggioranza di persone "normali" che vorrebbero semplicemente vedere difese balene e delfini, ma con leggi sensate ed efficaci.
E' evidente che in un'area ricca e "sensibile" si devono mettere in atto norme che portano inevitabilmente qualche disagio a qualcuno. E' anche chiaro che è più facile vietare le gare di offshore che non intervenire contro le lobby della pesca più o meno illegale, emanare severe norme anti inquinamento, limitare o regolamentare il traffico marittimo pesante...
Facendosi poi "belli" raccontando la fiaba del Grande Santuario Internazionale.........

Vabbé, solite tristi considerazioni.
Torniamo al Primatist: approfitto delle domande poste, un paio di giorni fa, su Camminando.org da tale "Verità scomode". Vediamole, e proviamo a rispondere:


" Alcune verità:
1 Il Primatist Trophy non è una gara di off-shore, ma un semplice raduno con prove di regolarità e non di velocità. Di conseguenza, non essendo una gara non deve rispettare i regolamenti della Federazione Italiana Motonautica e può essere organizzata da chiunque.
2 Un'imbarcazione che partecipa ad un raduno deve essere in regola con le norme per il diporto ed il suo equipaggio deve comportarsi esattamente come qualunque diportista. Perchè allora il diportista può scorrazzare liberamente anche a 40 nodi nel santuario dei cetacei e chi partecipa ad un raduno no?
3 Le possibilità che un cetaceo venga investito da un motoscafo sono minime. Qualche saccente ambientalista le quantifichi, ma credo siano davvero poche. Lo stesso ambientalista fornisca per favore anche il numero dei cetacei uccisi nelle precedenti edizioni del Primatist trophy, alcune delle quali già svoltesi in passato all'Elba.
4 L'Elba con l'annullamento del Primatist Trophy ha avuto un ritorno negativo di immagine ed una perdita economica e di prestigio che poteva proseguire anche negli anni futuri. Qual è il ritorno economico per il territorio derivante dal para santuario dei cetacei che esiste solo sulla carta?
Cercasi disperatamente chi possa ribattere queste verità...ma con argomentazioni serie e non con la solita demagogia ambientalista."


Punto 1: Falso. Basta andare sul sito dello stesso Primatist per leggere:
"La formula continua ad essere quella di un rally del mare, con gare di velocità pura alternate a prove di regolarità, ovviamente destinato agli armatori Primatist."
http://www.primatist.it/italiano/primatist_trophy_storia.asp?L1=4&L2=15&L3=&L4=
E' quindi logica e giustificata la presa di posizione di Legambiente e soci: se esiste una legge, bisogna farla rispettare. Articolo 5, Legge 391/2001:
"nelle acque territoriali italiane comprese nell'area del santuario di cui all'Accordo stesso, è vietata la competizione di barche veloci a motore."
Notare che si parla di "competizione": anche un'eventuale gara di regolarità sarebbe stata ugualmente illecita.

Punto 2: è certamente vero che nessuno può impedire a un gruppo di amici motoscafisti di girovagare a 40 nodi più o meno dove gli pare. Ma una gara, in genere, vede un allineamento su un fronte piuttosto ampio, che aumenta innegabilmente il rischio di collisione.

Punto 3: in primo luogo, personalmente, mi preoccuperei di più dell'incolumità dell'equipaggio della barca investitrice che non del malcapitato cetaceo....
Hai idea di cosa succederebbe a un motoscafo di 12 mt., lanciato a 35/40 nodi, nel caso si imbattesse in un Capodoglio o in una Balenottera in emersione? In effetti, credo tu abbia ragione: se ci fossero stati incidenti, l'avremmo probabilmente saputo, perché difficilmente i corridori avrebbero riportato a casa le bucce.
Vedi, si ritorna al problema della mancanza di dialogo e confronto. Io mi batto da tre anni contro l'istituzione di un'AMP basata su norme stupide e inutili. Quando poi la legge è fatta, diventa difficile cambiarla. Può benissimo essere che, almeno a certe condizioni, le gare di motonautica possano tranquillamente convivere con stenelle e globicefali. Ma se una legge lo vieta, lo vieta e basta. Confrontiamoci senza pregiudizi..... ad esempio: basterebbe una partenza scaglionata per evitare il sopradescritto effetto "allargamento del fronte di possibile impatto". Oppure, una preventiva ricognizione in loco potrebbe accertare la momentanea assenza di cetacei sul percorso...
Queste, purtroppo, sono però solo piccole idee comunque ininfluenti: ribadisco, bisognerebbe avere le palle politiche per contrastare interessi troppo forti........

Punto 4: non credo proprio si possa parlare di "ritorno negativo di immagine". Anche l'inesistente Santuario, così come il Mostro di Lochness, porta una pubblicità positiva non trascurabile: pensa a chi sfrutta il whale-watching, anche solo con quattro stenelle o un paio di tursiopi di passaggio, a tutti quelli che possono utilizzare pubblicitariamente l'affacciarsi sull'"incontaminato e protetto Santuario dei Cetacei"....
Certo, considerando l'incredibile numero di persone affascinate dalla panza di Panatta, dalle puppe rifatte di qualche ex-velina cinquantenne, o, molto più semplicemente, dal semplice profumo del denaro altrui, è chiaro che per Porto Azzurro e, direi, anche per l'Elba in generale, si è persa una buona occasione.
Ma, almeno questa volta, non è corretto assegnare colpe a chi ha semplicemente chiesto il rispetto della legge.

In fondo, sarebbe probabilmente bastato mettere in atto quanto detto (ahimé, a posteriori...) dal Sig. Abbate:
"Io per primo mi scuso per la mia ignoranza anche forse sarebbe meglio parlare di disinformazione: è troppo facile urlare a posteriori piuttosto che fornire informazioni parlandone prima. Saremmo stati disposti ad aiutare e a farci portavoce di questo messaggio positivo a tutela della natura anche percorrendo a 5 nodi tutta l’aria interessata, magari organizzando una prova fotografica per i nostri partecipanti."

Pensiamoci, magari per il prossimo anno.... Cool


_________________
Che cosa c'é da aspettarsi da chi come me non sa adeguarsi a sette, mafiette, etichette? Mi piace sapermi diverso, piacere perverso che riverso in versi su fogli sparsi, nei capoversi dei giorni persi nei miei rimorsi. Godo se penso all'amaro che mastica chi pronostica la fine della mia vitalità..
avatar
Visir
Admin

Messaggi : 323
Data d'iscrizione : 31.07.08
Età : 53
Località : Marina di Campo

Vedi il profilo dell'utente http://laltroparco.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum